addio-ad-umberto,-oss-di-62-anni:-“e-stato-un-piacere-lavorare-con-te”.

Addio ad Umberto, OSS di 62 anni: “È stato un piacere lavorare con te”.

Addio ad Umberto Estate, OSS riminese di adozione, ma di origini campane. Morto dopo schianto con moto.

“Ciao Umberto, per me è solo un arrivederci. La notizia della tua morte è stata come un fulmine a ciel sereno. Inaspettata, inopportuna. Abbiamo lavorato tanti anni assieme, litigato, gioito, salvato tanti Pazienti. Oggi la tua fretta ti ha sottratto troppo prematuramente alla vita e all’affetto dei tuoi cari, dei tuoi amici e dei tuoi colleghi di Luce sul Mare. Ti ho apprezzato come collega OSS e come uomo. Eri una persona fenomenale. Non ti fermavi mai davanti a nulla, nonostante i tanti problemi che avevi. Ora sei lassù, tra i campi celesti. E noi siamo quaggiù a pensarti, a piangere, a continuare ad amarti. Buon viaggio Umberto e che la terra ti sia veramente lieve” – così Angelo Riky Del Vecchio, direttore di AssoCareNews.it, ha voluto ricordare l’OSS scomparso ieri in Romagna. Un uomo speciale, un OSS che tanto ha insegnato e che poteva ancora insegnare.

IMG 20220628 003631

La notizia data da ChiamamiCittà.

Un uomo di 61 anni è morto oggi a Rimini, sbalzato dalla sua moto sulla via Popilia dopo – secondo le attuali ricostruzioni – un frontale con una Toyota Auris guidata da una donna.

La tragedia è avvenuta a San Giovanni in Bagno, all’incrocio con via Lama. Inutile l’intervento dei sanitari del 118, che erano giunti anche con l’elisoccorso partito da Ravenna. Sul posto la Polizia Stradale che sta effettuando i rilievi di legge e regolando il traffico durante le operazioni di soccorso.

Le dinamiche. Stando a quanto si apprende il centauro si trovava alla guida di una Yamaha Tdm850 che stava sorpassando i veicoli fermi in coda in direzione Ravenna e ha impattato contro il paraurti di una Fiat Panda che si stava immettendo sulla Statale dal via Lama prima di scontrarsi contro una Toyota che sopraggiungeva in direzione opposta verso Riccione.

Il volo di 50 metri, successivo all’impatto è stato fatale al sessantunenne la cui moto è andata completamente distrutta dopo aver terminato nel fossato la sua corsa. Illese le conducenti delle due vetture, ma quella della Toyota è stata ricoverata in pronto soccrso per lo stato di choc.

La vittima è Umberto Estate, operatore socio sanitario a Luce sul Mare originario di Napoli, che abitava a poca distanza dal luogo del dramma.

Non aveva figli, ma solo una compagna.

L’articolo Addio ad Umberto, OSS di 62 anni: “È stato un piacere lavorare con te”. proviene da AssoCareNews.it – Quotidiano Sanitario Nazionale.

Related Posts