affaticamento-eccessivo-degli-occhi:-riconoscere-e-prevenire-l’astenopia

Affaticamento eccessivo degli occhi: riconoscere e prevenire l’astenopia

L’affaticamento oculare, chiamato anche astenopia, è un fenomeno ormai molto diffuso che colpisce circa il 60% della popolazione ed è legato soprattutto ad uno stile di vita sempre più connesso online.

Questa stanchezza si verifica quando i muscoli dell’occhio, sia intrinseci che estrinseci, vengono sforzati in maniera eccessiva. Tra i muscoli intrinseci abbiamo il ciliare che si trova all’interno dell’occhio ha il compito di regolare le lenti per avere una buona messa a fuoco sia degli oggetti vicini che di quelli lontani. Dopo un utilizzo eccessivo, questo muscolo si affatica e non riesce a mettere a fuoco soprattutto gli oggetti vicini.

I muscoli estrinseci invece servono per impedirci di vedere doppio e avere una visione stabile e nitida. Se a questi muscoli non viene dato il tempo per riposarsi e rilassarsi danno come conseguenza una stanchezza oculare e con il tempo aumenta il rischio di patologie muscolari.

Affaticamento oculare: cause

Questo disturbo della vista colpisce chi è affetto da un difetto visivo non adeguatamente corretto con le lenti (ad es. miopi, astigmatici, ipermetropi, pazienti affetti da strabismo, ambliopia, ecc.).

Un’ altra causa molto diffusa, soprattutto in seguito alla pandemia di Covid-19 che ha costretto molti a ricorrere allo smart-working, è l’utilizzo eccessivo e prolungato dei videoterminali. Gli esperti infatti, come ci conferma anche il dott. Dario Severino, oculista, sono concordi nel definire questa condizione “sindrome da computer e smartphone“.

Altre possibili cause dell’affaticamento oculare sono:

sforzare la vista in ambienti poco illuminati o con illuminazione inadeguata;

– guidare per molte ore consecutive;

– una lettura intensa e continuativa per molte ore;

– fumo di sigaretta;

– sonno notturno insufficiente.

Quali sono i sintomi dell’affaticamento oculare?

I sintomi più diffusi sono:

bruciore agli occhi

– visione offuscata

– secchezza oculare con sensazione di corpo estraneo

mal di testa

– fastidio alla luce

Questa condizione è solitamente passeggera e si allevia fino a sparire completamente con un adeguato riposo, quando però i sintomi sopraelencati. soprattutto il mal di testa, i cambiamenti della visione o la comparsa di visione doppia tendono a peggiorare è necessario consultare in maniera tempestiva un medico oculista.

Quali sono i rimedi per l’affaticamento oculare?

Innanzitutto è necessario indagare su quale sia la causa dell’affaticamento oculare, per questo è necessario sottoporsi a regolari controlli oculistici.

Alcuni semplici accorgimenti da adottare sono:

– migliorare l’ambiente di lavoro con una illuminazione adeguata e l’uso di un umidificatore dell’aria;

– fare delle frequenti pause;

– indossare occhiali da riposo

– praticare esercizi per la vista, consigliati dallo specialista, per migliorare la messa a fuoco

– quando si legge tanto o ci si dedica a hobbies che richiedono un contatto ravvicinato, dirigere la luce verso il libro o verso gli oggetti su cui si sta lavorando;

– usare lacrime artificiali

Continua a leggere Affaticamento eccessivo degli occhi: riconoscere e prevenire l’astenopia su Il Corriere della Città.

Related Posts