apertura-del-giardino-di-ninfa-2021:-e-il-giardino-piu-bello-del-mondo

Apertura del Giardino di Ninfa 2021: è il giardino più bello del mondo

Il Giardino di Ninfa eletto il più bello del mondo da maggio apre di nuovo le sue porte ai visitatori. Ecco tutto ciò che bisogna sapere sulla storia, la data di apertura, i prezzi dei biglietti e come arrivare

Giardino di Ninfa
Tutto ciò che c’è da sapere per visitare il Giardino di Ninfa

Classificato dal New York Times come il giardino più romantico del mondo, il Giardino di Ninfa rappresenta un locus amoenus di rara bellezza. Situato a Cisterna di Latina, nel Lazio, il giardino che ha ispirato nei decenni scrittori e poeti, è pronto per l’apertura 2021: sarà di nuovo visitabile e aperto al pubblico già nel weekend del primo maggio.

Il giardino, che si estende per otto ettari, nasce dai ruderi della città medievale di Ninfa nei pressi di Latina ed è un luogo perfetto da vivere nei mesi primaverili, ed estivi, che stanno timidamente arrivando. Un’eccellenza italiana che richiama turisti da tutto il mondo e registra ogni anno il tutto esaurito.

Il Giardino di Ninfa non solo è stato eletto dal prestigioso giornale statunitense il più romantico del mondo, ma è anche vincitore del premio ‘giardino più bello del mondo‘. E’ stato descritto come una girandola di colori e di riflessi, in cui si rimane estasiati dalla sua bellezza.

Leggi anche -> I giardini più belli d’Italia da visitare <<<

Il Giardino di Ninfa: tra storia e natura

La storia di questo luogo incantato è molto antica: la piccola città di Ninfa, infatti, nacque sotto l’impero romano e prese il suo nome da un piccolo tempio, presente nel giardino ancora oggi, dedicato alle ninfe naiadi.

Giardino di Ninfa:
La Storia del Giardino di Ninfa: dai romani ai giorni nostri

Ma l’aspetto così fiabesco lo si deve all’inglese Ada Bootle Wibraham, moglie di Onorato Caetani, che nell’Ottocento decise di creare un giardino così particolare nel bel mezzo dell’entroterra laziale.

Dopo una campagna di bonifica, il giardino venne arricchito della bellissima vegetazione che oggi troneggia intorno al palazzo baronale. La cura minuziosa di questo spazio naturalistico è ancora in auge grazie al lavoro della Fondazione Roffredo Caetani nel tutelare il Giardino di Ninfa in tutta la sua straordinaria bellezza.

Dichiarato nel 2000 “Monumento Naturale” dalla Ragione Lazio consta di più di 1300 piante tra betulle, magnolie, aceri giapponesi e una varietà invidiabile di ciliegi ornamentali e alberi di tulipani.

Straordinarie anche le piante tropicali provenienti dal Sud America e le tantissime verità di rose rampicanti che negli anni si sono aggrappate alle rovine della fortezza. A vivere questa maestosa oasi, una fauna composta da quasi 150 specie ornitologiche tra le quali svettano falchi ed aironi. La vicinanza del fiume Ninfa, inoltre, rende ancor più idilliaco un paesaggio già di per sé mozzafiato.

Prenotazioni e Visite da maggio 2021

Il Giardino di Ninfa è di nuovo visitabile dal 1 maggio e seguirà il già definito calendario che prevede la sua apertura tutti i weekend, la festa della Repubblica del 2 Giugno, per tutta l’estate compreso settembre e ottobre fino al primo di novembre.

L’ingresso al Giardino è regolato esclusivamente da visite da prenotare online sul sito ufficiale. Da tenere a mente che tutti gli ingressi sono suddivisi in fasce orarie. L’arrivo, per usufruire della visita, deve essere di  almeno 15 minuti prima rispetto all’orario stabilito dalla propria fascia oraria. 

La durata della visita è di un’ora circa e per ogni fascia oraria, il tempo di attesa varia dai 10 ai 20 minuti. 

Costo del biglietto e Orari 

Il Giardino di Ninfa avrà i seguenti orari: fino al mese di giugno, dalle 9:00 alle 18:00; nei mesi da luglio a settembre, dalle 09:00 alle 18:30 ed infine da ottobre a novembre, dalle 9:00 alle 15:30. 

Il costo del biglietto è di 15 euro, con un supplemento di 0,50 centesimi per la prevendita on-line.

Un prezzo ragionevole per visitare un luogo unico nel suo genere, che vi farà vivere la sensazione di passeggiare a piedi nudi sull’erba tagliata, circondati da fiori colorati e con il rumore dell’acqua che scorre come sottofondo.

Giardino di Ninfa come arrivare

Il Giardino di Ninfa si trova a Cisterna di Latina, in provincia di Latina fra Norma e lo splendido borgo di Sermoneta.

Arrivare in auto è semplice: da Roma si prende la Pontina, SS148, e si prosegue in direzione sud verso Latina. Si prende poi la l’uscita Bainsizza-Borgo Podgora, si prosegue in direzione e si prende poi via Torre Astura, che diventa poi via Ninfina che porta ai Giardini.

Arrivare con i mezzi pubblici è complicato in quanto la zona non è servita. L’unica via è arrivare a Latina scalo con il treno e da lì prendere un taxi. Si tratta di circa 8 km.

Giardino di Ninfa
Giardino di Ninfa meraviglia da vedere

Il Giardino di Ninfa è una delle meraviglie naturali da vedere in Italia. L’estate e la primavera rendono spettacolare questo giardino. Prenotare però con anticipo!

Related Posts