arsenico-nell’acqua,-il-codacons-vuole-vedere-le-carte

Arsenico nell’acqua, il Codacons vuole vedere le carte

Un webinar per spiegare ai residenti i rischi legati alla presenza di arsenico nell’acqua e le conseguenze sulla salute. Ad organizzarlo, oggi dalle ore 16, il Codacons, che mette i propri consulenti medici a disposizione delle famiglie di Viterbo e provincia, “area che da anni subisce il problema della contaminazione delle acque”. I cittadini potranno interagire con i professori Agostino Messineo (medico specialista in medicina del lavoro) e Matteo Vitali (specialista in igiene ambientale) per capire meglio i rischi e le conseguenze derivanti dalla presenza di arsenico nell’acqua.

Per partecipare al webinar è sufficiente registrarsi al seguente link (clicca qui). Inoltre, sempre sullo stesso tema, il Codacons ha deciso di presentare un’istanza d’accesso inviata alla Regione, all’Autorità d’ambito territoriale (Ato 1 Lazio Nord-Viterbo) e ai Comuni della Tuscia, in cui si chiede di fornire una serie di documenti sul caso. Nell’atto dell’associazione si chiede agli enti coinvolti di fornire “gli atti relativi alle comunicazioni fornite alla popolazione in merito alla presenza dell’arsenico nell’acqua e ai rischi per la salute umana, documenti dai quali emergano tutte le opere realizzate per consentire il mantenimento dell’arsenico al di sotto del limite pari a 10 µg/l consentito per legge; atti dai quali emergano le misure messe in campo per impedire ai cittadini il consumo di acqua contaminata”.

Nel corso del webinar di oggi i legali del Codacons illustreranno l’azione collettiva finalizzata a far ottenere ai residenti interessati dal problema arsenico un risarcimento di 2 mila euro ciascuno e la giurisprudenza in materia che ha già riconosciuto agli utenti il diritto al giusto indennizzo.

Related Posts