ascani:-“in-consiglio-il-pd-ladispoli-votera-no-al-piano-particolareggiato-di-grando”

Ascani: “In consiglio il Pd Ladispoli voterà no al Piano Particolareggiato di Grando”

“Il Partito Democratico di Ladispoli in Consiglio Comunale voterà contro il progetto di Piano Particolareggiato presentato dall’Amministrazione Grando – dichiara il capogruppo Federico Ascani.

Per Ladispoli, in materia di urbanistica, seguendo le indicazioni pervenute dall’ultima Conferenza Programmatica indetta dal Partito e dal documento politico redatto alla sua conclusione, riteniamo fondamentale seguire un metodo e cioè quello di partire dal completamento dell’iter del Piano Regolatore Generale, adeguandolo alle nuove esigenze della cittadinanza, iniziando dal dare risposta alle centinaia di osservazioni presentate all’ultima Variante adottata nel 2019 e proseguendo poi con la predisposizione degli atti propedeutici per la sua trasmissione alla Regione Lazio per l’approvazione definitiva.”

L’urbanistica, quale studio e tecnica attraverso la quale programmare lo sviluppo del territorio nella direzione di un’idea di città a misura di persona, deve essere concepita secondo i criteri di equità e progresso e aderenti ad una realtà in costante mutamento, trasformatasi nel tempo da stazione balneare a paese e da agglomerato urbano a città, grazie alla propria qualità di vita offerta e favorita dal fenomeno del turismo, il vero locomotore di Ladispoli.

Linea contenuta all’interno del documento programmatico, recentemente stilato dal PD e considerato l’inizio di un discorso ben più ampio, condiviso e partecipativo con tutte le forze progressiste, popolari e civiche in vista delle prossime elezioni comunali del 2022, precisando nel merito che: “Nelle previsioni di Piano si ritiene fondamentale che molti spazi all’interno della città debbano essere destinati a strutture pubbliche e servizi. Il tutto all’interno di una nuova programmazione da compiersi ridefinendo il futuro sviluppo socio-economico del territorio, inserendo nel PRG le esigenze strutturali, cioè le opere pubbliche da realizzare, di cui Ladispoli ha bisogno”.

Motivazione che ha portato il Partito ad esprimere parere contrario al Piano Particolareggiato di edificazione comprendente 32.300 metri cubi di edifici commerciali in località Palo-Osteria Nuova, presentato dall’Amministrazione del Sindaco Grando, già deliberato dalla Commissione Urbanistica lo scorso venerdì 19 giugno ed in procinto di essere discusso nel Consiglio Comunale convocato per lunedì, alle ore 21.

Nel documento politico-programmatico, per tutti i temi affrontati, si pone al centro della discussione politica della città il bene comune e la possibilità di guardare al domani con gli occhi della speranza, cercando quanto prima di dimenticare in maniera tangibile l’attuale momento storico proposto dalla pandemia.

Ladispoli necessita di un nuovo cammino delle politiche sociali, di credere ancora nel turismo, di dare nuovo spazio alla cultura e ai giovani, di rivedere la propria infrastruttura scolastica, di tutelare il lavoro e l’ambiente, di fornire trasporti pubblici e dare mobilità sempre più efficienti, di favorire lo sport e l’integrazione sociale, di cogliere le opportunità fornite dai finanziamenti europei e dal Recovery Fund.

Inoltre, il Circolo PD risponde all’appello delle forze civiche e politiche cittadine ed aderisce al sit-in che si terrà in Piazza Falcone in contemporanea alla seduta del Consiglio Comunale di Lunedì 21 Giugno.

Partito Democratico Ladispoli

Pubblicato domenica, 20 Giugno 2021 @ 19:34:22     © RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts