bilancio,-tributi-invariati-ed-investimenti-sulla-viabilita

Bilancio, tributi invariati ed investimenti sulla viabilità

http://corrierediviterbo.corr.it/

Alessandro Quami

  • a
  • a
  • a

Viterbo, cinque milioni per le strade (ma potrebbero diventare 8 o anche 9 se si deciderà di utilizzare anche l’avanzo di amministrazione); spese per il personale che vanno da 14.9 a 16.2 milioni; e raccolta dei rifiuti più cara di un milione rispetto al 2020. Inoltre, i tributi rimarranno invariati (Imu, Tari, addizionale Irpef e canone di occupazione pubblica). Sono queste le caratteristiche più significative del bilancio di previsione che oggi, 11 maggio, approda in aula per l’approvazione dopo la presentazione degli emendamenti avvenuta la settimana scorsa. 

Altre curiosità sono contenute nel bilancio pluriennale 2021/2023, periodo in cui è prevista l’accensione di nuovi mutui, che in questi 12 mesi incideranno così sui conti di Palazzo dei Priori: 120 mila euro per i lavori di recupero e restauro del Bullicame; 5 milioni e 59 mila euro per rifare le strade; mezzo milione per il museo civico. Relativamente alle strade, il sindaco ha detto che sarà appunto usato anche l’avanzo di amministrazione per 3 o 4 milioni di euro, facendo arrivare l’investimento definitivo a 8 o 9 milioni. Sempre il sindaco ha assicurato l’arrivo di 12 milioni di finanziamenti legati a progetti di riqualificazione delle periferie. 

A livello generale, il bilancio prevede entrate correnti per 94 milioni e mezzo (vanno considerate poi le poste in conto capitale). Mentre le spese correnti, quelle finalizzate al funzionamento della macchina comunale e all’erogazione dei servizi alla collettività, ammontano a poco più di 69 milioni. Il resto dei soldi va in gran parte al pagamento dei mutui accesi negli anni passati. L’avanzo vincolato applicato al bilancio di quest’anno è di 6.645.709,86 euro per contributi destinati al sociale e all’ambiente. Le previsioni di spesa per il 2021 sono di 110 milioni e mezzo di euro. Le spese correnti (69.107. 079, 93 di euro) rappresentano il 62.49% di quelle totali; quelle in conto capitale (18.163. 776,15 di euro) il 16,43%. Con riferimento alla spesa corrente – destinata all’organizzazione, all’approvvigionamento e all’erogazione dei servizi alla collettività – l’importo è di 69.107. 079,93 di euro.

I dipendenti comunali costano 1,2 milioni in più: la spesa per il personale è passata dai 14.887.768,17 del 2020 ai 16.195.705,95 del 2021 a causa di 64 nuovi assunti in seguito ai concorsi banditi nel 2019. Da considerare che nel 2021 sono previste assunzioni di ulteriori 29 profili, come scritto nel Documento unico di programmazione. Un milione di più anche per l’immondizia, a causa del rincaro del conferimento in discarica dei rifiuti di utenze domestiche e non. Il costo per tonnellata del conferimento dell’indifferenziata, passa da 78 a 148 euro (esclusa l’Iva al 10%). Il Canone patrimoniale unico, che sostituisce la Tosap e l’Imposta di pubblicità e i diritti sulle pubbliche affissioni, è stato previsto con lo stesso gettito del 2019: 600 mila euro per concessione, autorizzazione o esposizione pubblicitaria; e 400 mila euro per concessione e occupazione delle aree e degli spazi del patrimonio. 

Related Posts