civitavecchia-cagliari:
-


ministero-al-lavoro-per-garantire
-


la-continuita-territoriale

Civitavecchia-Cagliari: Ministero al lavoro per garantire la continuità territoriale

Pubblicato il

Pubblicato il

«Come Ministero siamo al lavoro per risolvere le criticità sia per quanto riguarda i collegamenti marittimi da e per Cagliari che per il traporto aereo. Ovviamente l’obiettivo è uno solo: nessuna interruzione di servizio. La continuità territoriale è un diritto dei cittadini e delle comunità». Parola del viceministro alle Infrastrutture e trasporti Teresa Bellanova, intervenuta sulla sospensione del collegamento marittimo tra Civitavecchia e Cagliari e per sull’imminente stop ai voli Alitalia. Si potrebbe andare verso la procedura d’urgenza per salvare in extremis la tratta marittima sospesa da lunedì dopo ben 70 anni; tra le ipotesi quella di un affidamento diretto non semplice dopo un bando e due manifestazioni d’interesse andati deserti. Per Civitavecchia, come ribadito dal presidente dell’Adsp Pino Musolino, lo stop della linea si traduce in 120.000 passeggeri all’anno e 25mila mezzi pesanti ed altri tipologie di cargo cancellati. Inoltre, come aggiunto dal rappresentante Assotir Patrizio Loffarelli, per le imprese di autotrasporto l’interruzione ha prodotto un aggravio, sotto il profilo della percorrenza, di ulteriori 250 km visto che le imprese dovranno prima raggiungere Olbia e poi scendere verso Cagliari. Intanto il ministro Enrico Giovanni risponderà questopomeriggio, durante il question time alla Camera, ad un’interrogazione del deputato Nardo Marino (M5S) sulla situazione della continuità territoriale aerea e marittima della Sardegna.

Related Posts