coppa-italia,-il-civitavecchia-sogna-i-quarti-di-finale

Coppa Italia, il Civitavecchia sogna i quarti di finale

Pubblicato il

Pubblicato il

Coppa Italia, il Civitavecchia sogna i quarti di finale

MARCO GRANDE

Ritorna l’appuntamento con la coppa Italia Eccellenza: il Civitavecchia Calcio 1920 di mister Massimo Castagnari sfiderà negli ottavi di finale in gara secca la W3 Maccarese, gara in programma alle 15.30 al Tamagnini. I tirrenici si preparano ad affrontare la corazzata romana in un momento particolare della loro stagione, visto che gli uomini di Patron Patrizio Presutti si sono appena ripresi dal filotto di due sconfitte di fila interrotto domenica in virtù del successo interno per 3-2 contro l’Ottavia. Il match di domani costituirà tra l’altro occasione al fine di riscattare proprio uno dei due k.o. subìti in campionato, visto che proprio gli immediati avversari della Vecchia s’imposero al cospetto dei civitavecchiesi per 3-0, il tutto appena due settimane fa. Il prestigio del match, inoltre, è rappresentato anche dal fatto che un eventuale successo proietterebbe Luigi Ruggiero e compagni verso la strada per i quarti di finale della competizione, con la stessa che a detta della guida tecnica Castagnari è stata giudicata cone fiore all’occhiello dell’anno agonistico 2021-2022; un trofeo, di fatto, al quale la dirigenza tiene molto e che non è affatto sottovalutato in casa nerazzurra. Il Civitavecchia spera di poter contare sulla vena realizzativa di Renan Pippi, ancora in procinto di sbloccarsi poiché debilitato al principio a causa di problemi fisici ed ora in quanto la via della rete sembra non assisterlo affatto. I nerazzurri, però, non demordono in quanto sono consci che in fase offensiva possono contare anche sui vari Ruggiero, Cerroni e Panìco. Di fronte, è pur vero dire, non ci saranno avversari per niente semplici da sfidare, ma la Vecchia in cuor sul spera di poter contare sul fattore tifosi, vale a dire quello che storicamente per la società si è rivelato letteralmente il dodicesimo uomo in campo; il Covid per molto tempo le ha sottratto questo privilegio, pertanto riprenderlo in un match come quello di domani rappresenterebbe un nuovo inizio, seppur con una capienza pari dall’11 ottobre al 75% degli spettatori totali. L’accesso alla tribune del centro sportivo Tamagnini, intanto, sarà consentito solamente in possesso di Green Pass o tramite la presentazione all’ingresso di un tampone effettuato 48 ore antecedenti l’inizio del match.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts