coronavirus,-fine-settimana-del-1-maggio-di-controlli-anti-covid-19.-ecco-le-zone-presidiate

Coronavirus, fine settimana del 1 maggio di controlli anti-covid 19. Ecco le zone presidiate

Occhio agli assembramenti, anche sui prati, nel fine settimana del 1 maggio il primo in zona gialla per il Lazio. Il Questore di Frosinone ha predisposto servizi specifici finalizzati al rispetto delle norme, in modo particolare per il prossimo fine settimana, coincidente con la festività del 1° maggio. In campo Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Provinciale e Locale.

Sotto la lente di osservazione dal nord al sud della Ciociaria quelle abitualmente prese di assalto durante le festività primaverili e tra queste spicca anche La Selva di Paliano che nonostante sia oramai chiusa da anni continua a richiamare moltissima gente. All’interno del momumento naturale la Selva di Paliano e Mola de Piscoli sarà invece aperto il Bosco di Paliano e l’azienda agricola Nicoli.

A seguito dell’emanazione del decreto-legge 22 aprile 2021, n. 52, recante “Misure urgenti per la graduale ripresa delle attività economiche e sociali nel rispetto delle esigenze di contenimento della diffusione dell’epidemia da COVID-19” e dell’Ordinanza del Ministero della Salute del 23.04.2021, sul territorio della provincia di Frosinone si applicano le disposizioni previste per la “zona gialla” e, pertanto, il Questore, in seguito alla riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica tenuta dal sig. Prefetto ed al successivo tavolo tecnico, ha predisposto specifici servizi finalizzati al rispetto delle norme, in modo particolare per il prossimo fine settimana, coincidente tra l’altro, con la festività del 1° Maggio.

Nella citata attività, al fine di prevenire e contrastare ogni irregolarità, la Polizia di Stato sarà affiancata dai militari dell’Arma dei Carabinieri, dai Carabinieri Forestali, dalla Guardia di Finanza, dagli uomini della Polizia Provinciale e delle Polizie Locali, al fine di coprire con un capillare spiegamento di forze ogni punto sensibile della provincia.

La Questura schiererà personale in divisa ed in borghese, con l’impiego altresì di agenti in servizio presso il Capoluogo ed i commissariati di P.S. di Cassino, Fiuggi e Sora.

Osservate speciali saranno località come Picinisco, Campo Staffi e Campocatino, Altipiani di Arcinazzo, Santa Serena, loc. La Selva di Paliano, Prato di Campoli, Prati di Mezzo, Settefrati-Canneto, laghi di Canterno, Posta Fibreno, Isoletta e Cardito; l’amenità dei paesaggi e la caratteristica dei territori ben si adattano, come nel recente passato, alle classiche scampagnate con parenti ed amici.

Attenzionati, al fine di evitare assembramenti, saranno anche parchi e zone di aggregazione sociale nelle città e nei paesi della provincia; accurati saranno i controlli amministrativi presso gli esercizi pubblici e le strutture ricettive.

Impegnati nei controlli anche i poliziotti delle specialità; la polizia Stradale cui sarà demandato il controllo lungo tutte le maggiori arterie viarie della provincia, e la Polizia Ferroviaria negli scali più importanti.

Si richiama la cittadinanza al buon senso e al rispetto delle regole, a tutela della salute dell’intera popolazione.

Related Posts