coronavirus,-nella-regione-nuovi-casi-sotto-quota-mille.-il-lazio-verso-2-milioni-di-somministrazioni

Coronavirus, nella regione nuovi casi sotto quota mille. Il Lazio verso 2 milioni di somministrazioni

Secondo il bollettino della Asl di oggi, 2 maggio 2021, sono 118 i nuovi contagi in provincia di Latina. Nessun decesso nelle ultime 24 ore, due sole guarigioni accertate e otto ricoveri ospedalieri.

Nel dettaglio della distribuzione dei nuovi casi, registra un boom prevedibile la città di Sabaudia: nei 32 contagi riportati dalla Asl compaiono infatti alcuni degli 86 cittadini indiani positivi nel corso dello screening di giovedì scorsi mentre altri campioni dello stesso cluster sono stati inviati direttamente allo Spallanzani per il sequenziamento del virus che consentirà di accertare se si tratti di variante o no. La città capoluogo conta poi 17 conagi, 13 la città di Aprilia, 12 Fondi e 10 Cisterna, mentre negli altri comuni i numeri sono a una sola cifra. Nei primi due giorni del mese il bilancio è già di 266 nuovi positivi, mentre il mese di aprile si era chiuso con 3.342 contagi. 

Il bilancio di decessi e ricoveri

Nessun decesso nelle ultime 24 ore e il bilancio resta dunque fermo alle due vittime accertate nella giornata del 1 maggio, mentre i ricoveri sono otto in più per un totale di 21 nei primi due giorni del mese di maggio.

Il caso Bella Farnia: zona rossa e scuole chiuse

Altissima l’attenzione a Sabaudia, nella zona di Bella Farnia in particolare, dove venerdì è scattata la zona rossa per l’elevato numero di contagi registrati all’interno della comunità indiana (86 positivi su 568 test eseguiti dalla Asl). Oltre alle restrizioni relativi agli spostamenti in entrata e in uscita dalla zona rossa, ai negozi e alle attività di ristorazione chiuse, saranno chiuse anche le scuole per tutta la settimana. Il provvedimento è stato assunto dal sindaco di Sabaudia Giada Gervasi che ha firmato una specifica ordinanza (i dettagli).

Lunedì 3 maggio lo screening a Borgo Hermada

Mentre i positivi scoperti nella comunità Sikh di Sabaudia sono stati trasferiti in due strutture covi individuate dal Comune, lo screening sanitario proseguirà anche nei prossimi giorni toccando gli altri comuni interessati dalla maassiccia presenza di lavoratori indiana. Domani, 3 maggio, il tendone della Asl sarà allestito nel comune di Terracina, nella frazione di Borgo Hermada, in particolare. Il sindaco di Terracina sta già individuando eventuali strutture covid in cui ospitare le persone positive e anche questo caso non si esclude, in caso di un’elevata incidenza di contagi, di istituire un’altra zona rossa (qui la notizia).

Contagi sotto quota mille nel Lazio ma meno tamponi

Sono 986 i positivi nel territorio regionale, dati che devono però tenere conto del minor numero di tamponi eseguiti, appena 15mila test tra molecolari e antigenici. I decessi sono stati 13 e 1.055 i pazienti guariti. Diminuiscono i casi e le terapie intensive, sono stabili i decessi, mentre sono in aumento i ricoveri. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 9%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 6%. “Andiamo verso la quota delle 2 milioni di somministrazioni – commenta l’assessore D’Amato – e abbiamo la migliore performance su ciclo completo di vaccinazioni”. 

Il bollettino della regione

Sono oltre 500 casi covid registrati a Roma città (544 per la precisione), 244 nei comuni della provincia capitolina e 198 nel resto del Lazio, di cui appunto 118 a Latina. Nel complesso, alla giornata del 2 maggio sono 43.213 gli attuali casi positivi nel Lazio. Di questi, 40.784 si trovano in isolamento domiciliare, 2.160 sono ricoverati non in terapia intensiva, 269 in terapia intensiva. 7.699 sono i pazienti deceduti e 274.897 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 325.809 casi dall’inizio della pandemia.

La campagna vaccinale “modello maratona”

Prosegue intanto la campagna vaccinale del Lazio definita dall’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato “un modello ‘maratona’”. Il mese di aprile si è chiuso con un nuovo record di somministrazioni: il 30 aprile ne sono state effettuate 43mila vaccini in un solo giorno. E la complessa macchina vaccinale non si è fermata nemmeno nel giorno del 1 maggiio. Lasciando parlare i numeri, secondo il dato aggiornato alle 9 di oggi, 2 maggio, le somministrazioni nel Lazio sono state complessivamente 1.960.304, di cui più di 630mila vaccinazioni completate. In provincia di Latina le somministrazioni sono invece 135.600. Da sabato 1 maggio si sono aperte le prenotazioni riservate alle persone con comorbidità (categoria 4 del piano vaccinale nazionale), ossia affette da patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid, di età compresa tra 18 e 49 anni. Le prenotazioni, quindi, sono aperte per i nati dal 1962 al 2003. Le patologie a cui si fa riferimento sono riportate nella Tabella 3 delle Raccomandazioni nazionali ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2 del 10/03/2021 (qui i dettagli).

Coronavirus, le altre notizie

Controlli del 1 maggio: la polizia trova clienti a mangiare dentro un locale: ristorante chiuso

Nuova sede vaccinale ad Aprilia

Dal 3 maggio riprendono le vaccinazioni a Ponza e Ventotene

Lazio, la stagione balneare riparte il 1 maggio: le regole

Coronavirus Latina: il bollettino della settimana dal 21 al 27 aprile

Certificato vaccinale e servizi digitali: il punto della Regione

Articolo aggiornato alle 20

Related Posts