csp,-la-consigliera-morbidelli-prima-graziata-e-poi-premiata

Csp, la consigliera Morbidelli prima graziata e poi premiata

M

entre sia sulla “Parentopoli” degli interinali che sul caso Morbidelli, relativo all’ordine di servizio che ha posto la consigliera comunale a supporto del Cda di Csp, di cui è dipendente, è calato un silenzio di tomba da parte del Sindaco Tedesco, spunta un caso Morbidelli bis.

La dipendente-consigliera è stata infatti “graziata” dal nuovo vertice aziendale guidato dal presidente Fabrizio Lungarini. Nei mesi scorsi, Morbidelli andò in tv a “sparare” dati poi rivelatisi errati e infondati sulle consulenze aziendali, nel goffo tentativo di attaccare l’ex vice sindaco Massimiliano Grasso, coinvolgendo di fatto anche il vertice dell’azienda per cui lavora. Per quel motivo, venne aperto un procedimento disciplinare dall’allora presidente Antonio Carbone, che si chiuse con una sanzione, anche se molto lieve (una multa equivalente a 4 ore di stipendio) ma che venne comunque impugnata dalla stessa Morbidelli, con un ricorso alla direzione provinciale del lavoro.

Nel frattempo, Carbone venne defenestrato dal Sindaco che volle al suo posto un altro avvocato, Lungarini, sempre in quota alla Lista Mecozzi, pardon… Tedesco. E, a quanto pare per la prima volta nella sua storia, Csp non si è costituita nel giudizio sul ricorso, facendo così decadere anche la mini-sanzione nei confronti della dipendente-consigliera. Lungarini dunque prima ha graziato la dipendente (e quindi il consigliere comunale, suo controllore) e poi l’ha premiata, con un nuovo incarico ponendo la stessa dipendente Morbidelli (e quindi il consigliere comunale Morbidelli, con prerogative di controllo sulla società e sul suo Cda) direttamente a supporto dell’organo amministrativo della municipalizzata.

Se a tutto questo si aggiungono gli altri due consiglieri comunali di maggioranza con parenti tra i neoassunti interinali, appare evidente cosa stia accadendo al Pincio, e come quel che resta dell’amministrazione Tedesco stia utilizzando Csp, anziché preoccuparsi di salvare azienda e lavoratori.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts