da-casa-lavoriamo-di-piu?-altroche:-uno-studio-rivela-che-e-molto-piu-di-quanto-pensassimo

Da casa lavoriamo di più? Altroché: uno studio rivela che è molto più di quanto pensassimo

Lo smartworking ha molti pro e molti contro, a seconda di come lo si guardi. Ma nella colonna dei contro va senza dubbio il fatto che non finisce mai, che si è fuso con la nostra vita è il nostro tempo libero. Se sino ad ora questa del ‘lavoro che non finisce mai’ era solo un’impressione, ora uno studio rivela con precisione quando tempo in più del previsto e del necessario lavoriamo da quando siamo a casa.

Uno studio di Harvard che ha analizzato le e-mail e le riunioni di 3,1 milioni di persone in 16 città del mondo, ha rilevato che il personale remoto lavora di media  48,5 minuti in più al giorno di chi sta in ufficio; non solo ma i dipendenti che lavorano da casa nel Regno Unito, Austria, Canada e Stati Uniti arrivano a stare al computer fino a due ore in più al giorno rispetto a quando stavano in ufficio.

I dati di Eurofound suggeriscono che il personale a distanza ha il doppio delle probabilità che i lavoratori in ufficio superino le 48 ore settimanali dell’UE. Quasi un terzo dell’esercito remoto lavora nel tempo libero più volte alla settimana, rispetto a meno del 5% degli impiegati.

Related Posts