d’amato:-«fattore-tempo-fondamentale»

D’Amato: «Fattore tempo fondamentale»

Pubblicato il

Pubblicato il

D’Amato: «Fattore tempo fondamentale»

«L’80% della popolazione immunizzata entro settembre. Al lavoro per la riapertura delle scuole»


«Il fattore tempo è fondamentale. Per l’8 agosto avremo il 70% della popolazione adulta immunizzata e l’80% per il primo settembre». Lo ha detto l’assessore alla Sanità regionale Alessio D’Amato che ha concluso l’evento “VaccinarSì”, organizzato dal Partito democratico di Civitavecchia, che si è tenuto lunedì presso il parco Uliveto. Un’occasione per cercare di fare chiarezza su questo tema, soprattutto alla luce dell’imminente obbligatorietà del Green pass. D’Amato ha ricordato che si tratta della più grande pandemia di questo secolo e ricordato i primi casi della coppia cinese a Roma. «Da allora – ha detto – di strada ne abbiamo fatta, siamo stati tra i primi a fare i tamponi in aeroporto, a Fiumicino. Poi le navi con lo straordinario impegno dei nostri operatori sanitari nel drive-in dove abbiamo trovato oltre 3500 casi di rientro dalle vacanze grazie ai test sugli sbarchi». Poi un passaggio sui vaccini. «C’è una riduzione delle criticità – ha detto l’assessore regionale alla Sanità – del 97% sui vaccinati con la seconda dose. Il Green pass serve per non far chiudere le attività – ha sottolineato – dobbiamo adoperarci oggi perché possano continuare a lavorare in serenità. È importante agire in gretta. Stiamo lavorando in vista dell’inizio dell’anno scolastico a settembre, dalla capacità vaccinale dipenderà la riapertura in presenza. Ora serve lo slancio finale. Il Partito democratico deve fare una grande battaglia ideale sui vaccini bene comune, fuori dalle logiche delle case farmaceutiche». All’evento, moderato dal segretario del Pd Stefano Giannini, hanno preso parte diversi esponenti dem e simpatizzanti. Hanno parlato anche il presidente del partito locale Rita Stella, il consigliere regionale del Pd Emiliano Minnucci, il capogruppo dem Marco Piendibene e i consiglieri comunali Marco Di Gennaro, Marina De Agelis d’Ossatt e Patrizio Scilipoti oltre al consigliere Carlo Tarantino e al presidente dell’Adsp del Mar Tirreno centro settentrionale Pino Musolino che ha lodato l’efficienza della Regione Lazio ricordando il grande sforzo fatto dal porto, sofferente per il crollo delle crociere, per drive-in, nuovo hub vaccinale e ora le somministrazioni a bordo della navi che stanno procedendo alacremente. «Deve essere un orgoglio tutto nostro – ha detto il numero uno di Molo Vespucci -, civitavecchiese. Lo abbiamo fatto noi».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Related Posts