dove-e-quando-e-nata-la-festa-della-mamma

Dove e quando è nata la Festa della Mamma

Dove e quando è nata la Festa della Mamma. La storia di una ricorrenza amata in tutto il mondo.

dove quando festa della mamma
Dove e quando è nata la Festa della Mamma (Foto Adobe Stock)

Ci stiamo avvicinando alla Festa della Mamma, la ricorrenza celebrata in tutto il mondo e che tutti i bambini aspettano con gioia per fare i loro regalini alle mamme, soprattutto con i lavoretti fatti a scuola.

La Festa della Mamma è un’occasione irrinunciabile e sebbene sia una ricorrenza abbastanza recente, è molto sentita e viene celebrata come una festa tradizionale. Tutti i figli del mondo, grandi e piccoli, festeggiano la loro mamma in questa ricorrenza, con biglietti di auguri, fiori, cioccolatini e tanti altri regali.

Il giorno della festa della mamma, tuttavia, non è lo stesso in tutto il mondo. In alcuni Paesi, come Regno Unito, Repubblica d’Irlanda e Isole britanniche l’hanno già festeggiata la quarta domenica di quaresima. Altri Paesi europei hanno la loro data a marzo. Mentre Spagna, Portogallo e Ungheria la festeggeranno la prima domenica di maggio.

In Italia, invece, come in molti altri Paesi del mondo, la Festa della Mamma è la seconda domenica di maggio. Abbiamo, dunque, ancora qualche giorno per pensare al nostro regalo e scrivere un biglietto di auguri.

Ma quando è nata la Festa della Mamma? Dove e in quale occasione? Ve lo diciamo qui di seguito.

Leggi anche –> Idee regalo per la Festa della Mamma 2021: economici, originali, fatti in casa

La Festa della Mamma è una ricorrenza civile nata in epoca contemporanea e celebrata in numerosi Paesi del mondo per rendere omaggio alla figura della madre e al suo importante ruolo sociale. Per i figli è l’occasione per rinnovare l’affetto verso le loro mamme.

La festa moderna dedicata alle mamme è nata tra la fine dell’800 e l’inizio dl ‘900. Le celebrazioni dedicate alle madri, tuttavia, esistevano già dall’antichità. All’epoca degli antichi greci e romani le madri venivano festeggiate nelle celebrazioni dedicate alle divinità femminili, di cui si celebrava la fertilità

Con il tempo la maternità rappresentata dalle divinità antiche fu sostituita da quella della Vergine Maria, la Madre di Dio, simbolo ancora incontrastato di maternità. Le feste in onore di Maria cominciarono ad affermarsi in epoca tardo antica, prima ancora dell’inizio del Medioevo, tra le comunità cristiane. Con il tempo queste celebrazioni sostituirono quelle delle divinità pagane.

Se le feste dedicate alla Vergine Maria celebravano la maternità, nell’accezione cristiana, per una festa vera e propria dedicata a tutte le mamme si dovrà aspettare l’epoca moderna.

Introduzione della Festa della Mamma

La moderna Festa della Mamma ha origine negli Stati Uniti alla fine dell’800, quando alcune attiviste cominciarono ad introdurre delle giornate dedicate alle madri, soprattutto con lo scopo di una pacificazione nazionale dopo la guerra civile americana. Gli storici segnalano Ann Reeves Jarvis e sua figlia Anna come promotrici di diverse feste dedicate alle mamme, alla fine della guerra civile, per promuovere l’amicizia tra le madri di Nordisti e Sudisti. Queste feste erano soprattutto incontri conviviali e picnic. Come spiega Focus.

Con il tempo questi incontri diventarono sempre più numerosi in tutti gli Stati Uniti, con un crescente successo di pubblico. Si affermò una tradizione vera e propria agli inizi del ‘900 fino a quanto nel 1914 il presidente Woodrow Wilson istituì ufficialmente la Festa della Mamma. La data della festa fu fissata la seconda domenica di maggio, in omaggio ad Ann Reeves Jarvis morta in quel periodo dell’anno. Questa data è stata poi adottata da molti Paesi del mondo, tra cui l’Italia. Nel nostro Paese, tuttavia, le festa nacque più tardi.

La Festa della Mamma in Italia

La prima celebrazione dedicata alle madri in Italia, in epoca contemporanea, è stata durante il fascismo, quando venne istituita la “Giornata nazionale della Madre e del Fanciullo“. La ricorrenza fu celebrata per la prima volta il 24 dicembre 1933 , scegliendo una data collegata al Natale. Più che festeggiare le mamme, in realtà questa ricorrenza celebrava l’idea fascista della famiglia e le politiche adottate dal regime. Quel giorno furono premiate le madri più prolifiche d’Italia. Queste celebrazione, tuttavia, fu occasionale e per i motivi spiegati non può essere definita una vera Festa della Mamma.

La vera Festa della Mamma è nata in Italia solo dopo la guerra, a metà degli anni ’50. Furono istituite ben due feste, una commerciale e una religiosa. La prima è nata in Liguria, nel 1956, per iniziativa del sindaco di Bordighera Raul Zaccari e dei fiorai liguri, per promuovere la vendita di fiori da regalare alle mamme. La seconda è stata fondata nel 1957 ad Assisi, da don Otello Migliosi parroco di Tordibetto, per celebrare invece il valore cristiano ma anche interconfessionale della maternità.

Entrambe le feste sono state fissate a maggio, nel primo caso perché mese ricco di fiori e nel secondo caso perché mese della Madonna. La Festa della Mamma è diventata ufficiale in Italia nel 1959. Per anni è stata celebrata nella data dell’8 maggio, poi è stata scelta la seconda domenica di maggio.

dove quando festa della mamma
Festa della Mamma (iStock)

Related Posts