europa-league,-roma-tutto-cuore-ma-in-finale-va-lo-united:-all’olimpico-finisce-3-2

Europa League, Roma tutto cuore ma in finale va lo United: all’Olimpico finisce 3-2

I giallorossi, sconfitti 6-2 all’andata a Old Trafford, non riescono a rimontare i 4 gol di scarto ai Red Devils

Roma – Il Manchester United elimina la Roma e vola in finale di Europa League. I giallorossi, sconfitti 6-2 all’andata a Old Trafford, non riescono a rimontare i 4 gol di scarto ai Red Devils per riuscendo a imporsi per 3-2 all’Olimpico. Per gli inglesi a segno Cavani con una doppietta al 39’ e al 68’; di Dzeko al 57’, Cristante al 60’ e Zalewski all’83’ le reti dei capitolini.

Il match

Nel primo tempo la Roma approccia bene, con personalità. In apertura ha due chance importanti, prima con Mancini e Cristante, poi dagli sviluppi dal corner successivo con un colpo di testa di Mkhitaryan di poco a lato. La squadra insiste e continua a proporre gioco, creando altre occasioni.

Wan-Bissaka viene ammonito per un duro fallo su Peres. È giallo, dalla panchina si invoca una sanzione più dura, ma l’arbitro decide così. Alla mezzora la Roma perde Smalling per infortunio, al suo posto entra Darboe riportando Mancini in difesa. La formazione di Solskjaer attende e crea con Cavani una possibilità pericolosa, respinta da Mirante. Ma al 39’ l’ex PSG trova il varco giusto, portando in vantaggio lo United.

Nella ripresa, al 12’, la Roma trova il pareggio. Mkhitaryan affonda sulla sinistra, Pedro la controlla sull’altra fascia, rimettendola in mezzo, Dzeko la insacca di testa. 1-1. L’episodio scuote la Roma. E tre minuti dopo, al 15’, Cristante realizza il raddoppio con un destro dal limite.

Al 16’ Darboe apre per Karsdorp, l’olandese mette in mezzo, Dzeko di testa su De Gea, ci va Pedro, ancora De Gea. Al 17’ Mkhitaryan apre per Pedro, l’11 rimette in mezzo per lo stesso Mkhi, conclusione da pochi passi, De Gea la salva ancora in modo fortunoso.

Al 23’ il Manchester trova il 2-2 ancora con Cavani. La Roma non si scompone. Pochi istanti dopo Mkhitaryan coglie il palo su azione veloce di rimessa dei giallorossi.

Al 38’ la squadra di Fonseca trova il 3-2 del vantaggio con il debuttante Zalewski, con un tiro al volo. Giornata memorabile per il talento della Primavera. Poco dopo Cristante sfiora anche il poker, De Gea si oppone. (foto Twitter @OfficialASRoma)

Related Posts