frosinone-brescia-0-1,-la-maledizione-dello-stirpe-continua:-le-rondinelle-passano-all’ultimo-secondo.-le-pagelle

Frosinone-Brescia 0-1, la maledizione dello Stirpe continua: le rondinelle passano all’ultimo secondo. Le pagelle

Il Frosinone proprio non riesce a sfatare il tabù Benito Stirpe. Questa volta, però, la beffa è ancora più grande rispetto alle ultime partite interne. Dopo diverse occasioni sprecate dai giallazzurri (clamorose quelle capitate a Ciano e Iemmello), il Brescia sigla il gol della vittoria all’ultimo secondo al primo vero tiro in porta della partita. I canarini adesso rimangono a metà classifica, con cinque punti di svantaggio dalla zona playoff e nove punti di vantaggio dalla zona playout. 

Tabellino Frosinone-Brescia 0-1

FROSINONE (3-5-2): Bardi; Brighenti, Szyminski, Capuano; Salvi, Rodhen (16’ st Tribuzzi), Maiello, Gori (32’ st Kastanos), D’Elia (16’ st L. Vitale); Novakovich (34’ st Ciano), Iemmello.

A disposizione: Iacobucci, Trovato, Curado, Ariaudo, Carraro, Vitale M., Parzyszek, Brignola.

Allenatore: Nesta.

BRESCIA (4-3-2-1): Joronen; Karacic, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli (34’ st Skrabb), Van de Looi (16’ st Labojko), Bjarnason; Ragusa (16’ st Ndoj), Jagiello (41’ st Pajac); Ayé.

A disposizione: Kotnik, Mateju, Donnarumma, Mangraviti, Pajac, Fridjonsson, Papetti.

Allenatore: Clotet.

Arbitro: Signor Ivan Robilotta della sezione di Sala Consilina (Sa); assistenti Sigg. Manuel Robilotta della sezione di Sala Consilina (Sa) e Vittorio Dio Gioia della sezione di Modena; Quarto Uomo signor Matteo Marchetti di Ostia Lido (Roma).

Marcatore: 48’ st Ndoj.

Pagelle: Ciano e Iemmello, che errori. Bene Vitale

Bardi 6: Spettatore non pagante per tutta la partita fino al gol beffa di Ndoj.

Brighenti 6: attento e preciso negli interventi.

Szyminski 6: vince tutti i duelli con Ayè. Da rivedere in fase d’impostazione.

Capuano 5: buona la sua prova fino al disimpegno fatale che spalanca le porte del vantaggio alla squadra lombarda.

Salvi 5.5: nel primo tempo scende poco sulla destra, meglio nella ripresa.

Rohden 5: non incide sul match. Lento e macchinoso negli inserimenti palla al piede (dal16’st Tribuzzi 6 entra per cambiare il match ed ha un impatto positivo sulla gara).

Maiello 6: non brillante come suo solito, ma gara comunque sufficiente.

Gori 6: bravo a rompere il gioco avversario, meno quando ha la palla tra i piedi (dal 32’st Kastanos 6: entra e dà la scossa colpendo anche un palo).

D’Elia 5: si vede poco in fase offensiva dove sbaglia anche qualche cross (dal 16’st Vitale L. 6.5: garantisce tanta qualità sulla corsia mancina, da alcuni suoi cross arrivano diversi pericoli per la porta avversaria. Solo l’imprecisione dei suoi compagni evita all’ex Verona il terzo assist consecutivo).

Iemmello 5.5: si divora un gol ciccando clamorosamente la palla. Nel primo tempo è protagonista di una bella azione personale culminata con un bel tiro che impegna Joronen. 

Novakovich 5.5: combatte tanto con gli avversari ma non arriva mai al tiro (dal 34’st Ciano 5: si mangia un gol fatto tirando fuori di testa dopo il palo colpito da Kastanos. Errore fatale)

Nesta 6: la squadra ha disputato una buona prova e il risultato, per quanto fatto vedere, doveva essere tutt’altro. Forse poteva osare qualcosa in più nei cambi ed inserire Parzyszek.

Related Posts