grey’s-anatomy,-l’annuncio-che-i-fan-della-serie-stavano-aspettando

Grey’s Anatomy, l’annuncio che i fan della serie stavano aspettando

Grey’s Anatomy: alla fine è arrivato l’annuncio da parte della ABC che farà felici i fan della serie televisiva statunitense.

Grey's Anatomy annuncio fan serie
(Screenshot da Instagram @greysabc)

C’è chi la riteneva in dubbio e invece è arrivata la conferma che i fan di Grey’s Anatomy speravano di ricevere. L’ABC ha annunciato che la famosissima e seguitissima serie tv statunitense andrà in onda con la sua diciottesima stagione.

L’emittente televisiva ha deciso di non far chiudere i battenti al longevo medical drama che conta appassionati in praticamente ogni angolo del mondo. Le nuove puntate della serie tv creata da Shona Rhimes saranno trasmesse in autunno. L’ABC ha rinnovato anche lo spin-off dalla serie tv, Station 19, giunta ormai alla sua quinta stagione.

Grey’s Anatomy, arriva l’importante decisione resa nota dall’ABC

Pare proprio dunque che Ellen Pompeo abbia sciolto le riserve e scelto di impersonare di nuovo il ruolo del medico Meredith Grey, principale personaggio protagonista della serie. Era quindi fondamentale la sua decisione per la continuazione del medical drama.

La sua scelta non era scontata, dato che l’attrice aveva lasciato intendere il suo possibile addio.

Infatti la stessa in precedenza aveva dichiarato. “Questo è l’ultimo anno del mio contratto, giusto? – aveva affermato –. Non so se è l’ultimo anno ma potrebbe esserlo“. Forse nella sua scelta di proseguire potrebbe avere pesato una possibile proposta di contratto magari superiore al precedente.

LEGGI ANCHE —> Lillo Petrolo fa uno spoiler clamoroso: quando e come tornerà in tv

Secondo dei media statunitensi, la somma percepita a puntata si aggirava a 500mila dollari, cifra che potrebbe essere stata rivista al rialzo nel nuovo contratto sottoscritto per un ulteriore anno.

LEGGI ANCHE —> Francesca Fialdini fa un triste annuncio: fan in lacrime

La stagione numero 17 di Grey’s Anatomy aveva raccontato la pandemia da Covid. Chissà se anche nella prossima l’emergenza sanitaria avrà un ruolo così importante nella narrazione.

Related Posts