“ho-tradito-mia-moglie-con-barbara-d’urso.-e-lei-mi-ha-cacciato-di-casa”

“Ho tradito mia moglie con Barbara d’Urso. E lei mi ha cacciato di casa”

Una relazione con una giovane Barbara D’Urso, poi scoperta dalla moglie. Un segreto rimasto custodito per diversi anni. Ma il cantante milanese Memo Remigi, ha voluto raccontare il tutto di quella storia d’amore. Ecco le sue parole.

La relazione tra Memo Remigi e Barbara D’Urso

Lui è una vera e propria leggenda della musica leggera italiana. Lei è una delle conduttrici più amate dal grande pubblico. Ma cosa accomuna Memo Remigi e Barbara D’Urso? A quranto pare tutto risale alla fine degli anni settanta: allora il cantante Milano era già famosissimo, mentre la futura conduttrice napoletana era una giovanissima esordiente nella musica italiana. Tra i due fu un vero e proprio colpo di fulmine, ma non fu solo un flirt, ma una vera e propria relazione, lunga quasi quattro anni. 

A raccontare tutto quello che è rimasto taciuto per oltre quarant’anni è lo stesso cantante milanese. In un’intervista rilasciata a DiPiù Tv, Memo Remigi ha parlato della sua carriera, ma anche della sua vita sentimentale. E, parlando della recente scomparsa di sua moglie Lucia, ha rivelato la relazione con Barbara D’Urso. Si, perché, la sua compianta consorte, venne a conoscenza di tutto. 

Leggi anche —-> Giorgio Panariello, avete mai visto dove vive? Casa chic

Leggi anche —-> Elisabetta Gregoraci profilo hackerato: cosa è stato diffuso

Il racconto del cantante

Ha spiegato Memo Remigi: “In tanti anni di matrimonio io ho fatto anche errori clamorosi. Le chiamo ‘scivolate’, ma dovrei dire tradimenti. Nel mondo dello spettacolo ci sono tante di quelle tentazioni che resistere era al di sopra delle mie possibilità. Ero un volto famoso e le mie scivolate finivano sui giornali. La più celebre fu quella con Barbara d’Urso”. 

Memo e Lucia si erano sposati nel 1966. Il tradimento venne poi scoperto, come spiega il cantante milanese: “Lucia mi cacciò di casa, del resto che cosa avrebbe dovuto fare? Così presi un bilocale in affitto per vivere con Barbara: con lei mi sentivo un po’ un papà che cercava di proteggere una giovane fanciulla bella e inesperta. Mia moglie chiese il divorzio, che arrivò nel 1983. Ma con il divorzio non finì il nostro amore”.

Related Posts