i-verdi-si-dividono-sulla-corsa-per-il-campidoglio

I Verdi si dividono sulla corsa per il Campidoglio

Magari non saranno voti cruciali, ma un contributo nella corsa al Campidoglio lo vogliono portare pure loro. Del resto, in tutta Europa ultimamente il colore si porta tantissimo. Anche se sul nuovo sindaco hanno idee contrapposte. Così se Angelo Bonelli, coordinatore nazionale dei Verdi, ha in mente di sostenere la candidatura ufficiale del Pd (Gualtieri o chi per lui), per Alfonso Pecoraro Scanio il viatico non si discute: con la Raggi senza se e senza ma. In questi anni non sono passati inosservati gli abboccamenti tra l’ex ministro delle Politiche agricole e dell’Ambiente e il mondo grillino. Amico di Di Maio, che lo voleva candidare alle Europee del 2019, Pecoraro Scanio ha definito il M5s “il più grande partito ecologista al mondo”. E la Roma amministrata dalla Raggi “sempre più una capitale di tutti gli italiani, una città accogliente e sostenibile”. A settembre ha sostenuto Domenico Bennardi, il grillino eletto sindaco a Matera. Adesso è sul punto di provocare, facendo campagna per Virginia, l’ennesima scissione dell’atomo. Verde, stavolta.

Related Posts