il-lockdown-fa-impennare-il-consumo-di-alcolici

Il lockdown fa impennare il consumo di alcolici

Un nuovo modo di bere

Il lockdown non ha frenato in Italia il consumo di alcolici che in questo periodo hanno avuto un’impennata addirittura del 250%.

Quello che è cambiato è stato il nostro modo di bere: cin cin digitali e delivery domestico di fatto hanno trasformato gli aperitivi degli italiani .

A raccontarcelo sono i dati diffusi dall’Istituto Superiore di Sanità che evidenziano come i nuovi canali di e-commerce abbiano influito sul consumo di alcol.

L’isolamento, spiega l’Iss, ha portato ad un incremento incontrollato di bevande alcoliche spesso in compensazione alle problematiche economiche, lavorative, relazionali e dei timori diffusi nella popolazione resa sicuramente più fragile dalla pandemia.

D’altra parte, la consegna a domicilio ha anche aggirato il divieto di vendita di vino e superalcolici ai minori. I servizi di alcologia e i dipartimenti di salute mentale hanno avuto  grandi difficoltà nel gestire nuovi casi  di dipendenza a causa della scarsità delle risorse a disposizione.

Related Posts