l’arena-del-colosseo-torna-a-vivere:-il-progetto-vincitore

L’arena del Colosseo torna a vivere: il progetto vincitore

arena-colosseo

Il progetto, tecnologico e sostenibile, sarà completato entro il 2023

Roma. L’arena del Colosseo torna agli splendori originali. Si, perché la zona centrale del famoso anfiteatro romano, che siamo abituati da sempre a vedere “scoperta”, con a vista la rete delle gallerie  e dei corridoi  sotterranei, in origine era coperta da un pavimento ligneo, coperto di sabbia. Da qui il nome arena. Ed era qui sopra che si svolgevano le lotte tra gladiatori o quelle con le bestie feroci, davanti alla folla in delirio e allo stesso Imperatore.

Il progetto

La proposta di ricostruire l’arena, lanciata dal Ministro Franceschini, trova finalmente possibilità di realizzazione. E’ stato scelto infatti il progetto vincitore, quello di Milan Ingegneria, la società veneziana che ha vinto il bando di gara lanciato da Invitalia per la realizzazione dell’intervento. Un progetto finanziato dal 2015 con 18,5 milioni di euro. La proposta del gruppo veneziano consiste nella costruzione di un pavimento in legno, sostenibile e high-tech, strutturato con un sistema di pannelli in fibra di carbonio che, muovendosi e ruotando, garantiranno sia la vista dei sotterranei sia la loro ventilazione. “Una struttura estremamente leggera e completamente reversibile; le travi sono poggiate direttamente sulle strutture murarie senza ancoraggi meccanici. Se ci sarà la necessità di rimuoverla, si potrà ripristinare lo stato di fatto di oggi”, ha spiegato Massimiliano Milan.

L’entusiasmo del ministro Franceschini

Un progetto ambizioso che aiuterà la conservazione e la tutela delle strutture archeologiche recuperando l’immagine originale del Colosseo e restituendogli anche la sua natura di complessa macchina scenica“, ha dichiarato Franceschini. Sottolineando poi come l’arena potrà essere usata per ospitare “eventi di alto spessore“. E annuncia che già il prossimo 29 luglio (con l’arena ancora non ricostruita) l’anfiteatro ospiterà simbolicamente il primo incontro dei ministri del G20 cultura. Siamo però ancora a una fase molto inziale del progetto. Ci vorranno infatti alcuni mesi per mettere a punto l’esecutivo e inoltre dovrà essere lanciato un altro bando di gara per individuare l’impresa che costruirà l’arena. In linea di massima però tutto dovrebbe essere completato entro il 2023. Ecco il video che illustra come sarà l’arena a lavori ultimati.

Related Posts