lo-spettacolo-del-mare-argentino

Lo spettacolo del mare argentino

Vedere il mare che si illumina è uno degli spettacoli naturali più suggestivi, ed è un effetto causato dalla diatomea, oggi visibile nelle acque dell’Argentina. Lo spettacolo è visibile persino dallo spazio, regalando un’immagine davvero spettacolare. Scopriamo, quindi, tutte le curiosità sul fenomeno.

La diatomea tra le coste dell’Argentina

La natura sa come stupire, e lo sta facendo proprio in questo periodo lungo le coste dell’Argentina. Uno spettacolo di per sé raro, che ha sbalordito gli studiosi presentandosi in un periodo piuttosto insolito.

Parliamo delle diatomee, un fenomeno anche noto come Goldilocks, o riccioli d’oro. Si tratta di un’area potenzialmente abitabile, pronta ad ospitare vita. Queste aree si possono trovare intorno ad una stella e, a volte, anche sulla Terra.

Advertisements

Si tratta di aree che diventano più prolifiche del solito, ed è ciò che sta accadendo nell’Oceano Atlantico meridionale. Il fenomeno viene osservato dalla Nasa che sta assistendo alla produzione di fitoplancton e di microrganismi.

Ciò che stupisce è che il fenomeno è tipico della primavera e del periodo estivo, mentre adesso si sta osservando un fenomeno fuoristagione, nel pieno dell’inverno. Una maestosa fioritura invernale che sta regalando uno spettacolo colorato visibile anche dallo spazio.

argentina

Fioritura del fitoplacton

Il fenomeno caratterizzato da nuvolette azzurre nel mare si sta verificando al largo della Patagonia, tra le coste argentine e le Isole Falkland.

Le immagini mostrano dei turbini verdi e azzurri creati dalla fioritura del fitoplacton.

Una presenza così importante è stata fotografata dallo spazio, dal Modis e dal Landsat 8 della Nasa.

Le splendide immagini mostrano lo spettacolo della natura offerto dalla Grande Bay in cui sfocia il fiume Santa Cruz.

Secondo la Nasa, è proprio grazie al fiume se nell’oceano si sta verificando questo spettacolo. Infatti, fiumi come il Santa Cruz trasportano i nutrienti dalla terra e li consegnano all’oceano, favorendo così la crescita del fitoplancton.

Un altro fattore che aiuta nella prodizione del fitoplacton è la polvere della Patagonia, che i forti venti occidentali possono trasportare al largo e cadere sulla superficie dell’oceano.

Tuttavia, le fioriture di fitoplancton sono anche stimolate dai complessi schemi di circolazione dell’oceano. Influiscono, infatti, i punti in cui si incontrano masse d’acqua separate, le temperature, la salsedine e le sostanze nutritive distinte.

Dalle sfumature di colore, sembrerebbe che le aree verdi luminose potrebbero essere un mix di dinoflagellati, diatomee e coccolitofori mentre nelle aree più blu probabilmente dominano i coccolitofori.

Qualunque sia la specie fiorita, la loro abbondanza indica la ricchezza biologica lungo la piattaforma continentale della Patagonia, che è il sito di alcune delle attività di pesca più ricche del mondo.

Related Posts