operazione-‘scarabeo’,-santangelo-ottiene-i-domiciliari-alla-vigilia-del-processo

Operazione ‘Scarabeo’, Santangelo ottiene i domiciliari alla vigilia del processo

Ha ottenuto gli arresti domiciliari Francesco Santangelo finito in carcere il 28 ottobre dello scorso anno nell’ambito dell’operazione ‘Scarabeo’  insieme ad altre dodici persone. 

Il dipendente della Procura di Latina era l’unico ad essere ancora in carcere ma il 30 aprile la Corte di Cassazione aveva annullato completamente l’ordinanza del Tribunale del Riesame per la maggior parte delle truffe e annullato con rinvio il reato di corruzione. Così il Tribunale di Latina non ha potuto fare altro che prendere atto del pronunciamento e disporre gli arresti domiciliari per l’indagato, assistito dall’avvocato Gaetano Marino. 

Insieme a Santangelo nell’inchiesta sono coinvolti Sergio Andrea Di Barbora, Marco Scarselletti, Giorgio Vidali, Marco Capoccella e Giuseppe Cotugno, finiti in carcere e Nicola Natalizi, Serena Capponi, Giovanna Villani, Claudia Muccitelli, Loredana Mattoni, Serenella Mura e Fortunato Capasso, destinatari di ordinanza cautelare ai domiciliari, accusati a vario titolo associazione per delinquere finalizzata alla truffa aggravata, falsità materiale commessa dal pubblico ufficiale, falsa attestazione della presenza in servizio del pubblico impiegato, autoriciclaggio, contraffazione di pubblici sigilli, sostituzione di persone, esercizio abusivo dell’attività finanziaria, rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, abuso d’ufficio, favoreggiamento e corruzione per l’esercizio della funzione.

Secondo l’accusa i componenti del gruppo fornivano assistenza a persone alle quali non era consentito l’accesso al credito e riuscivano, attraverso la falsificazione di documenti compreso l’oscuramento dei dati e la predisposizione di buste paga contraffatte, a inoltrare le pratiche alle società finanziare facendo ottenere il finanziamento. 

Intanto venerdì è prevista la prima udienza del processo con giudizio immediato per Santangelo, Scarselletti, Vidali, Capoccetta e Cotugno.

Related Posts