pippo-baudo:-la-lotta-contro-il-tumore-|-guarigione-grazie-a-chernobyl

Pippo Baudo: la lotta contro il tumore | Guarigione grazie a Chernobyl

Pippo Baudo, uno dei più grandi conduttori della televisione italiana, ha dovuto lottare contro un brutto male, che gli ha cambiato per sempre la vita: il cancro. 

Pippo-Baudo-Malattia-Political24
Pippo Baudo-Political24

Pippo Baudo, all’anagrafe Giuseppe Raimondo Vittorio Baudo, è un ‘mostro sacro’ della televisione italiana, collezionando successi e programmi di spicco delle grandi reti nazionali La sua vita ‘pubblica’ è segnata dalla fama e dalla notorietà, tenendo banco per più di sei decadi al timone dei più prestigiosi show. Le sue conduzioni più famosi sono state sicuramente: ‘Canzonissima’; ‘Fantastico’; ‘Domenica in’; “Festival di Sanremo”, ben 13 volte.

Baudo ha amato due donne nella sua vita. La prima è stata Angela Lippi con cui si è sposato negli anni Sessanta e da cui ha avuto una figlia, Tiziana che a sua li ha resi nonni di due splendidi gemelli, Nichole e Nicholas.

La seconda moglie del conduttore, è sicuramente la più conosciuta, è stata Katia Ricciarella. I due si sono sposati nel 1986 ma il matrimonio è naufragato nel 2004, deludendo tutti fan della coppia che credevano fortemente nel loro amore.

pippo-baudo-matrimonio-political24 La malattia e la guarigione ‘miracolosa’

Pippo Baudo, oltre agli innumerevoli successi, ha avuto alcuni momenti buii. L’uomo infatti ha dovuto combattere contro una brutta malattia: il cancro. Tutto è nato negli anni Settanta quando ha scoperto di avere il cancro alla tiroide e lui che si preparava a condurre per la prima volta ‘Canzonissima’ era molto ansioso e preoccupato per questa notizia, che l’ha letteralmente sconvolto. Ecco come è riuscito a sconfiggerlo.

pippo-baudo-canzonissima-political24

LEGGI ANCHE—-> Mike Bongiorno, chi sono i figli | Ecco come sono diventati

LEGGI ANCHE—-> Qui solo un bimbo, oggi il re dei film di Natale

Negli anni Ottanta l’esplosione a Chernobyl, che ha mietuto moltissime vittime e provocato danni alle persone e all’ecosistema, ha avuto un risvolto positivo per la vita del mattatore. Le radiazioni emanate dalla fusione del nocciolo del reattore facevano ammalare tantissimi bambini di tumore alla tiroide ed è stata questa la chiave di svolta. Un professore andato sul luogo del disastro appunto per curali ha capito che con lo iodio radioattivo questi guarivano.

Pippo Baudo grazie a tale scoperta in campo medico-scientifico ha trovato la sua salvezza e a sconfiggere quel brutto male, affermando alla trasmissione ‘La strada dei miracoli’ di Safiria Leccese: “Mi portarono a Pisa, dove c’erano tanti ricoverati come me e mi chiesero se volessi fare un’esperimento con loro. Accettai”. Grazie a quell’atto di fede e a quella cura miracolosa ha condotto poi una brillante carriera e proseguito la sua vita nel migliore dei modi.

L’articolo Pippo Baudo: la lotta contro il tumore | Guarigione grazie a Chernobyl proviene da Political24.

Related Posts