reithera-proseguira-la-sperimentazione,-volontari-rassicurati-al-goretti-di-latina

Reithera proseguirà la sperimentazione, volontari rassicurati al Goretti di Latina

LATINAReithera proseguirà la sperimentazione e continua a credere fortemente nel progetto del vaccino contro il covid. I volontari arruolati, in tutto 50 in provincia di Latina tra i circa 1000 che si erano dichiarati disponibili, non hanno quindi sprecato il loro tempo.

Nei giorni della chiacchierata bocciatura del finanziamento pubblico da parte della Corte dei Conti, l’azienda di Castel Romano (specializzata nello sviluppo e nella produzione di prodotti biofarmaceutici per terapie avanzate dedicate alla prevenzione e cura di malattie infettive o genetiche),  ha deciso di rassicurare chi si è messo a servizio della scienza per lo studio di fase II e III, il primo dei quali attualmente  in corso in 25 centri italiani tra cui l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina che è partito, per primo,  due mesi fa. Qualcuno dei volontari ha ricevuto la dose piena, qualcuno due mezze dosi, altri soltanto placebo. Lo stanno scoprendo in questi giorni, a “57 days” dalla prima inoculazione.

Il direttore medico di Reithera, Roberto Camerini ha scritto nelle scorse ore alla struttura Covitar coordinata dalla professoressa Miriam Lichtner che dirige l’Unità complessa di Malattie Infettive di Latina proprio per evitare che i volontari, ma anche gli operatori sanitari che hanno lavorato al progetto in un momento già complesso e di sovraccarico, si sentano presi in giro.

“In relazione alla notizia della decisione della Corte dei Conti di bloccare i finanziamenti già decisi dal governo per un vizio di forma del contratto di sviluppo ci tenevo a comunicarvi che questa decisione non avrà alcun impatto sul regolare proseguimento e svolgimento della fase 2 a cui tutti voi avete già dato un contributo è un supporto straordinario il pronunciamento della corte non riguarda la bontà del progetto del vaccino ma aspetti tecnico-giuridici legati al contratto di finanziamento – scrive Camerini –  Reithera continua come prima e più di prima con determinazione impegno a credere nel progetto per lo svolgimento della fase 3. In mancanza di intervento da parte del Governo, Reithera cercherà  fonti di finanziamento alternative“.

Per la cronaca, io ho partecipato alla sperimentazione e sono soddisfatta di averlo fatto. Un grazie agli operatori che ci hanno seguito e ci seguiranno ancora nel tempo a venire.

Related Posts