san-felice-circeo,-nuova-ordinanza-del-comune:-stop-all’accattonaggio-e-al-campeggio-libero

San Felice Circeo, nuova ordinanza del Comune: stop all’accattonaggio e al campeggio libero

Una nuova ordinanza del comune di San Felice Circeo contro l‘accattonaggio e il bivacco negli spazi pubblici. “Il Comune  – spiega il sindaco Giuseppe Schiboni – ha ricevuto segnalazioni circa la presenza di soggetti che richiedono denaro in forma invasiva o molesta, o bivaccano. L’aumento di questi fenomeni ci ha portati a intervenire per mettervi fine, evitando che si arrivi a situazioni potenzialmente pericolose per l’incolumità della gente. Non possiamo accettare – continua il primo cittadino – che si verifichino questi casi. Abbiamo attivato i servizi sociali ma il primo step è il rispetto delle regole. La gente deve sentirsi sicura e, ricordo, dobbiamo evitare anche tutte le situazioni vietate dalle norme anti-pandemia”.Il divieto riguarda tutto il territorio comunale, con particolare riferimento alle aree del centro storico, delle aree di La Cona e della zona di Borgo Montenero

L’ordinanza del sindaco vieta in particolare di bivaccare in spazi pubblici, giardini, all’esterno di abitazioni private e degli esercizi pubblici e commerciali e in tutti i luoghi di pubblica frequentazione, e di avere comportamenti che determinino lo scadimento della qualità urbana, quali l’espletamento di bisogni fisiologici a cielo aperto, l’occupazione del suolo anche attraverso la sosta di camper, caravan e roulotte, l’intralcio al libero transito e la molestia ai cittadini.

E’ fatto inoltre divieto di campeggio libero e stazionamento di camper nelle more della realizzazione di aree attrezzate pubbliche. La violazione dell’ordinanza comunale sarà punita con una sanzione amministrativa da 100 fino a 300 euro, prevedendo il pagamento in misura ridotta, entro 60 giorni, di 100 euro. Per chi crea difficoltà alla libera fruizione degli spazi pubblici, la sanzione amministrativa prevista è compresa tra 25 e 150 euro. 

Related Posts