situazione-vacche-a-collelargo,-barbet:-“proposte-numerose-soluzioni”

Situazione vacche a collelargo, Barbet: “proposte numerose soluzioni”

“Ho avuto modo di vedere il servizio giornalistico, senza alcun contraddittorio, con protagonista l’allevatore che da decenni occupa gratuitamente ed abusivamente la ex cava di Collelargo e lo fa senza titolo con un allevamento di circa un centinaio di capi di bestiame dal quale trae sicuramente un profitto- dichiara il Sindaco di Guidonia Montecelio Michel Barbet- nel video in questione si lascia intendere che il Comune vuole “sfrattare” gli animali senza curarsi della delicatezza della situazione. Nulla di più falso. Ben prima di affittare il terreno per consentire la produzione di due stagioni della fortunata serie Romulus, grazie alle quali percepiremo un canone che verrà interamente utilizzato a scopi sociali, l’allevatore è stato debitamente avvisato che dopo alcuni mesi avrebbe dovuto trovare una soluzione legittima e regolare per trasferire in sicurezza gli animali”.

“Le vacche lasciate libere dall’allevatore, invece- prosegue il Primo Cittadino- hanno già causato notevoli danni alle scenografie, esponendo l’amministrazione a pesantissime rivalse che saranno ancora più pesanti quando a breve inizieranno le riprese. Proprio per agevolare l’imprenditore agricolo ed eventuali altri allevatori del territorio, abbiamo individuato dei terreni comunali che, con un apposito regolamento e pagando un giusto canone, verranno messi a disposizione per il pascolo”.”Nell’immediato, inoltre, stiamo anche provvedendo, a spese del Comune, a recintare una parte del terreno per contenere i bovini in ampie zone di Collelargo, come concordato con l’allevatore, così da garantire sicurezza e rispetto per gli animali e per gli automobilisti ed anche la possibilità di lavorare per la produzione della serie. Vista l’indisponibilità dell’allevatore ad addivenire ad una soluzione concordata e dato che non cediamo a ricatti e prepotenza, l’Amministrazione valuterà ogni forma di tutela dei beni pubblici”- conclude il Sindaco Michel Barbet.

Related Posts