“un-piano-per-le-facciate”.-l’annuncio-del-sindaco-arena

“Un piano per le facciate”. L’annuncio del sindaco Arena

http://corrierediviterbo.corr.it/

Beatrice Masci

  • a
  • a
  • a

Il sindaco Arena ha convocato per martedì alle ore 15 un incontro con i rappresentanti dei comitati e delle associazioni del centro storico, all’indomani della loro lettera sui disagi e le problematiche della zona. Nella missiva si chiede, in sostanza, che il Comune si attivi per porre in essere progetti di rilancio dell’area, alla luce dei tanti finanziamenti governativi. Arena, dal canto suo, cercherà di mediare tra le varie istanze contrapposte, “considerato che quello che chiedono i residenti non è quello che sollecitano i commercianti”.

Detto ciò, secondo il sindaco, il punto di partenza è “il rifacimento delle facciate, visto che ora è a costo zero. In passato – spiega Arena – ci abbiamo provato, valutando prestiti e mutui bancari. Nulla di fatto visti i costi. Ora, però, grazie ai contributi governativi, si tratta di un intervento veramente a costo zero e occorre approfittarne. E’ questa l’idea e la proposta che presenterò ai rappresentanti delle associazioni”. Un punto di partenza importante e concreto. Le associazioni, dal canto loro, si presenteranno all’incontro con un pacchetto di idee già poste all’attenzione del Comune. Insomma, si tratta di un primo passo importante per tentare di rilanciare il centro, iniziando dall’eliminare il degrado e l’abbandono che, soprattutto in alcune zone, sono sotto gli occhi di tutti, residenti e turisti. Nella lettera il comitato di quartiere San Pellegrino, il comitato Via Orologio Vecchio e vie limitrofe, l’associazione Facciamo Centro, l’associazione Stay in Tuscia e l’associazione Onlus La Luna Nuova, chiedono al sindaco di “prendere atto dello stato di degrado del centro storico”, e soprattutto di tener conto del Dpcm del 21 gennaio per l’assegnazione ai Comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana”. 

“In sostanza, non chiediamo al Comune di portare i clienti nei nostri negozi. Questo compito spetta a noi. Il Comune, però, dovrebbe attivarsi per riportare le persone in centro. Questo è il suo compito”, ha evidenziato Gaetano Labellarte dell’associazione Facciamo Centro. All’incontro di martedì, sul tavolo, oltre alla proposta del sindaco di concretizzare la rinascita del centro partendo dal rifacimento delle facciate, ci saranno anche le tante idee delle associazioni, tra cui l’individuazione di locali comunali da destinare a chi lavora da remoto. Una proposta che molte città stanno elaborando per richiamare turisti.

Related Posts