vaccino,-docenti-ritardatari-nei-guai:-la-regione-respinge-le-prenotazioni

Vaccino, docenti ritardatari nei guai: la regione respinge le prenotazioni


Vaccino AstraZeneca: brutta sorpresa per i prof ritardatari. Gli insegnanti, ma anche il personale Ata, che hanno atteso gli ultimi giorni utili si sono trovati nell’impossibilità di prenotare l’immunizzazione sul sito regionale, probabilmente per l‘esaurimento delle dosi nella maggior parte dei centri di inoculazione. Chi è causa del suo mal pianga se stesso verrebbe da dire, dal momento che le prenotazioni erano aperte dal 18 febbraio e quindi di tempo gli interessati ne hanno avuto abbastanza.

Il problema è però che il termine per le prenotazioni nel Lazio scadeva alla mezzanotte di ieri e sono molti i lavoratori della scuola che si sono decisi proprio all’ultimo momento, vuoi perché solo in extremis hanno vinto timori e resistenze, vuoi per sciatteria. Fatto sta che molti insegnanti viterbesi, di fronte alla schermata del computer, sono andati letteralmente nel panico. Il problema ha riguardato tutte le province del Lazio, tranne quella di Roma. Tra i centri dove le prenotazioni erano ancora disponibili ieri pomeriggio, 7 marzo, c’erano infatti la Nuvola di Fuksas all’Eur e Fiumicino. Così c’è chi sarà costretto a spostarsi nella capitale per ricevere il siero AstraZeneca.



Intanto nella Tuscia le inoculazioni per il personale scolastico già prenotato proseguono al ritmo di 180 persone al giorno nei tre centri di Viterbo (Mazzetta), Civita Castellana (sala Mice del centro commerciale Marcantoni) e Tarquinia (centro diurno anziani di via delle Torri). Si vaccina anche il sabato e la domenica. Finora i docenti e gli Ata immunizzati sono circa 2500.


Nelle scuole l’allerta rimane massima: ieri il sindaco di Canepina Aldo Moneta, nel prendere atto di sei nuove positività tra i suoi concittadini, tra i quali studenti e famiglie, “sentita la Asl e la dirigente scolastica”, ha deciso di chiudere la scuola primaria e secondaria per tre giorni (8-9-10 marzo) “in attesa di effettuare tutte le verifiche del caso”.

Related Posts