26-anni-dalla-morte-di-fortunato,-polito:-“il-passaporto-ematico-per-evitare-tragedie-simili”

26 anni dalla morte di Fortunato, Polito: “Il passaporto ematico per evitare tragedie simili”

Il giocatore della Nazionale e della Juventus morì per una leucemia. La Fondazione Polito si batte per la salute dei campioni dello sport

Salerno – Quando la notizia arrivò a scuotere il mondo del calcio e le persone che lo amavano, c’era già la pioggia a scendere dal cielo. Ma il sole che in questa mattina splende in tutta Italia ricorda quel 25 aprile del 1995 e il suo sorriso pieno di vita.

Sono già 26 anni dalla morte di Andrea Fortunato, ma la Fondazione Fioravante Polito, realtà sociale di Salerno, porta avanti il suo nome attraverso le iniziative molteplici solidali e sportive volte a proteggere la salute degli atleti, di tutti gli sport. Non solo del calcio.

Andrea perse la vita a causa di una leucemia e la chiave per evitare un’altra tragedia simile, sta nel ‘passaporto ematico’. Questo progetto ideato proprio dalla Fondazione ha l’appoggio  di moltissimi sportivi ed ex campioni del calcio, nonché ex compagni di squadra di Fortunato: “Corrono 26 anni dalla morte di Andrea – scrive  Davide Polito, presidente della Fondazione – lottiamo per lui, musa ispiratrice –  per l’adozione a ogni livello agonistico del passaporto ematico”.

Polito ha creato anche un Museo dedicato ad Andrea che accoglie (in Via Fortunato a Castellabate) cimeli sportivi e il nuovo museo del giornalismo sportivo  (leggi qui). Prosegue nella nota: “Ho dato luogo massivamente alla sensibilizzazione del ‘passaporto’. Per ogni morte evitata lo sport fa un passo avanti. Grazie Andrea, fai tanto rumore nei nostri cuori”.

Di seguito la nota completa della Fondazione Fioravante Polito

“Oggi corrono 26 anni dalla morte del giocatore Andrea Fortunato, musa ispiratrice della mia Fondazione che lotta da anni per l’adozione ad ogni livello agonistico del passaporto ematico. La morte di Andrea non è stata vana  : infatti ha dato luogo massivamente alla sensibilizzazione appunto del passaporto ematico fino ai più alti livelli sportivi come testimonia la storia della Fondazione Fioravante Polito. Per ogni morte evitata lo sport fa un passo avanti . Grazie Andrea … perché anche dall’aldilà fai tanto rumore qui nei nostri cuori”.

(foto@SalvatoreGiglio)

Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Sport

Clicca qui per iscriverti al canale Telegram, solo notizie di Sport

Oggi corrono 26 anni dalla morte del giocatore Andrea Fortunato , musa ispiratrice della mia Fondazione che lotta da…

Pubblicato da Fondazione Fioravante Polito su Domenica 25 aprile 2021

Related Posts